Azione D.1 -Monitoraggio dell’impatto delle azioni concrete sulla conservazione della specie target

Nell’ambito dell’azione C3 – Costituzione di nuovi nuclei di Calendula maritima secondo i criteri della species traslocation è stato effettuato il secondo monitoraggio delle piante messe a dimora presso Cala Pozzo a Favignana. A due mesi dal trapianto, la quasi totalità delle piante (87%) risulta in buono stato di salute, l’88% circa è in procinto di fiorire, il 72% è già in fiore e il 70% ha già fruttificato. Degli individui trapiantati il 14% non è sopravvissuto e, tra quelli attecchiti, meno dell’1% mostra evidenti segni di stress, l’11 % ha già disperso i semi.

nuova

Giovane pianta di Calendula maritima perfettamente attecchita con diversi capolini in fiore

Cattura2

Nucleo d’impianto di Calendula maritima su deposito di Posidonia oceanica

Cattura1

Nucleo di Calendula maritima su deposito di Posidonia oceanica colonizzato dalla gramigna delle spiagge (Elymus farctus)

 1,088 total views,  2 views today