Calendula maritima, in relazione alla sua ampiezza ecologica, gioca un ruolo-chiave nella costituzione e nel funzionamento di diverse comunità vegetali costiere. L’ambito territoriale che ne ospita i popolamenti, che ricade in buona parte all’interno delle Riserve delle Saline di Trapani e Paceco e delle Isole dello Stagnone di Marsala, riveste un enorme interesse scientifico e conservazionistico in ragione del numero elevato di specie vegetali endemiche, rare e minacciate a livello regionale e nazionale. Lo stesso territorio ed in particolare i siti d’intervento del progetto coincidono peraltro con due delle IPA (Important Plant Areas) di recente identificate a livello nazionale.

panorama_IMG_0727
panorama_IMG_0750
panorama_IMG_8229
panorama_IMG_8264
panorama_IMG_8952
panorama_A1_MAR_IMG_9332